3 Tishri 5781 - 21 Sep 2020 Mon

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Sabato                                     3 Tishrei, Shabàt Teshuva                                    5704

Kabalàt Shabàt inizia con Mizmòr leDavìd (pag. 131) e non Lechu....

Leggi Tutto

Una cifra con sei zeri Pubblicato il 24 Aprile, 2012

Una giornata di lavoro come un’altra, il solito trantran, ma ecco, in un momento tutto può cambiare, ed inizia l’incubo. Questo fino a che…


Biglietto di prima classe Pubblicato il 23 Aprile, 2012

“Una carrozza che va senza cavalli!? Impossibile! Una meraviglia così, la devo vedere”… e così, quel pover’uomo si incamminò verso la grande città, per vedere con i suoi occhi quella strana cosa: il …’treno’!


La fretta non paga Pubblicato il 23 Aprile, 2012

Impariamo a conoscere rav Shmuel Munkes, uno dei chassidìm più straordinari, come straordinarie ed irresistibili sono le sue storie.


L’insegna Pubblicato il 23 Aprile, 2012

Continuano le storie di rav Shmuel Munkes, che ci mostra cosa fa un vero chassìd!


L’etròg nel Tempio Pubblicato il 23 Aprile, 2012

Moshiach può venire da un momento all’altro! E noi dobbiamo essere pronti, in ogni particolare, come accadde a rav Zalman Levy, con il suo etròg.


Una domanda difficile Pubblicato il 23 Aprile, 2012

Un’altra storia del nostro amico, Reb Shmùel Munkes, che con la sua inimitabile furbizia e saggezza, risolve tutto, sempre per il meglio.


Il contadino ed il rabbino Pubblicato il 23 Aprile, 2012

Uno era ignorante, a malapena sapeva leggere, l’altro era colto ed intelligente, ed aveva passato la sua vita a studiare. Il rabbino cercò in tutti i modi di aiutare il contadino ignorante, ma non si sarebbe mai aspettato che, alla fine, proprio quel contadino avrebbe aiutato il rabbino molto, ma molto di più!


Una mizvà che salva la vita Pubblicato il 23 Aprile, 2012

Zalman era stato mandato a combattere in un paese lontano, dove la guerra faceva ogni giorno nuove vittime. La paura era tanta, ma il Rebbe aveva dato la sua benedizione!


Quando l’arrosto sembra troppo buono… Pubblicato il 23 Aprile, 2012

Da rav Shmuel Munkes si era sempre pronti ad aspettarsi di tutto, ma quella volta sembrava proprio che stesse esagerando, e quando tutti furono ormai pronti a dirgliele e a dargliele, con grande stupore, finirono per dovergli dire: “Grazie!”


Baguette, baguette. Pubblicato il 23 Aprile, 2012

Il Rebbe conosce e riconosce ogni Ebreo, come una parte di lui stesso. Ne volete un esempio? Leggete questa storia!