Per imparare bisogna sempre domandare! Pubblicato il 3 April, 2018

Pochi giorni prima di Pèsach, Joey, un bambino israeliano di dieci anni, di una famiglia non religiosa, tornò a casa da scuola annunciando di voler porre alcune domande. “Oggi a scuola è venuto a parlarci un rabbino, che ci ha raccontato alcune cose sugli Ebrei, tanto tempo fa. È vero che una volta erano schiavi in Egitto?”...

bombardierePochi giorni prima di Pèsach, Joey, un bambino israeliano di dieci anni, di una famiglia non religiosa, tornò a casa da scuola annunciando di voler porre alcune domande. “Ma certo, figlio mio” rispose il padre. “Vieni, sediamoci e chiedi pure.” La mamma, intanto, lanciando al marito uno sguardo divertito, ma anche di orgoglio per quel figlio così intelligente, chiese: “Che tipo di domande hai?” “Bene” iniziò Joey. “Oggi a scuola è venuto a parlarci un rabbino.” “Un rabbino?!” esclamarono i genitori sorpresi. “Che tipo di rabbino?” Un veloce scambio di sguardi rivelò la rabbia che montava nei genitori. Cosa, la scuola permetteva che facessero a loro figlio il lavaggio del cervello?! “Un giovane rabbino del Beit Chabad”, rispose Joey, ansioso di porre le sue domande. “Ci ha raccontato alcune cose.” “Quali cose?” chiese la madre, preoccupata. “Sugli Ebrei, tanto tempo fa. È vero che una volta erano schiavi in Egitto?” “Beh, questo è quanto dice la Torà” rispose il padre. “Immagino sia vero.” “E che gli egiziani hanno fatto soffrire gli Ebrei, costringendoli a duri lavori per centinaia di anni?” “Beh, può essere”, rispose sua madre, “ma è stato tanto tempo fa.” “Sì, qualche migliaio di anni fa, ha detto il rabbino. Ed è vero che ‘qualcuno’ ha chiamato Moshè e gli ha detto di portar fuori gli Ebrei dall’Egitto?” “Ebbene sì, questa è la storia” disse sua madre. “E allora Israele ha mandato dei bombardieri e dei jet a colpire gli egiziani fino a che non avessero lasciato uscire gli Ebrei liberi?” “Cosa?” esclamò suo padre, sporgendosi in avanti incredulo. “Bombardieri? Jet? Ma che sciocchezze sono queste!? È questo che vi ha detto?!?” “Beh, non proprio” rispose Joey. “Ma se vi avessi detto quello che ci ha raccontato sulle piaghe e cose del genere… non ci avreste mai creduto!!”
I miracoli dell’uscita dall’Egitto possono sembrarci incredibili, ma noi dobbiamo vivere con essi e prepararci a vedere quelli ancora più grandi, che D-O ha in serbo per noi, nella Redenzione finale, che è così prossima e vicina!

I commenti sono chiusi.