6 Tishri 5781 - 24 Sep 2020 Thu

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Martedì                                                   6 Tishrei                                                 5704

Un riassunto del terzo metodo (vedi YomYom precedenti):

U – Veahàvta…, "Ama....

Leggi Tutto

HaYomYom: Giovedì, 25 Shvàt 5779 Pubblicato il 31 Gennaio, 2019

Domenica                                              25 Shvàt                                                      5703 Studiare quotidianamente la porzione giornaliera del Pentateuco, con il commento relativo di Rashi (la domenica fino alla seconda chiamata, il lunedì fino alla terza, ecc.), recitare i Salmi ogni giorno, e l’intero Libro, nello Shabàt che benedice il mese – su tutto ciò devi essere scrupoloso. Si tratta di cosa cruciale […]


Il “disarmo”, come in Isaia Pubblicato il 30 Gennaio, 2019

La spinta al disarmo è un presagio della realizzazione della profezia di Isaia che dice:“… spezzeranno le loro spade per farne vomeri, e le loro lance per farne falci; nessun popolo alzerà la spada contro l’altro, e non impareranno più la guerra.”


HaYomYom: Mercoledì, 24 Shvàt 5779 Pubblicato il 30 Gennaio, 2019

Sabato                                                       24 Shvàt                                                   5703 Durante la lettura dei Dieci Comandamenti, si sta in piedi, rivolti verso il Sefer Torà . Haftartà: Bishnàt…matzavta. Benedici il mese di Adàr. Recita l’intero libro dei Salmi, la mattina presto. Giorno di farbrenghen. “Il popolo vide e fu scosso da tremore”. La semplice percezione della Divinità fece in modo che […]


HaYomYom: Martedì, 23 Shvàt 5779 Pubblicato il 29 Gennaio, 2019

Venerdì                                                      23 Shvàt                                                  5703 Una volta, uscendo dalla sua stanza, all’Admòr HaZakèn capitò di sentire sua moglie dire ad alcune donne: “Il mio (= mio marito) dice…”.  Il Rebbe disse: “Con una mizvà io sono tuo; con quante noi apparteniamo a D-O!” A queste parole egli cadde in dvekùt (profonda concentrazione, una comunione con il […]


La forza di santificare il mondo Pubblicato il 29 Gennaio, 2019

Lo scopo che si realizzò con gli avvenimenti del Monte Sinai fu quello di annullare la distanza che separava i mondi spirituali dalla realtà materiale, e portare la Torà e la santità fin proprio dentro il mondo stesso; l’unione di spiritualità e materialità.


HaYomYom: Lunedì, 22 Shvàt 5779 Pubblicato il 28 Gennaio, 2019

Giovedì                                                      22 Shvàt                                                  5703 Vi sono due tipi di statuti: a) statuti che creano vita, e b) statuti creati dalla vita. Le leggi umane sono create dalla vita, cosicché esse cambiano da paese a paese, a seconda delle circostanze. La Torà dell’Onnipotente è una legge Divina, che crea vita. La Torà di D-O è la […]


Non dobbiamo essere ‘servi di servi’ Pubblicato il 28 Gennaio, 2019

Quando l’Ebreo si ricorda che il suo compito è quello di servire D-O, egli raggiunge la vera libertà.


HaYomYom: Domenica, 21 Shvàt 5779 Pubblicato il 27 Gennaio, 2019

Mercoledì                                                    21 Shvàt                                                5703 È dovere delle mogli e delle figlie chassidiche (possano avere esse lunga e buona vita) di essere in prima fila in tutte le attività atte a rafforzare la religione e l’Ebraismo in generale, e la diffusione della ‘purezza familiare’, in particolare. Esse devono fondare una Organizzazione delle Ragazze Chassidiche, per rafforzare […]


Fede e ragione Pubblicato il 27 Gennaio, 2019

mishpatim

La fede è un bastione per il servizio Divino, poiché l’intelletto, se lasciato a se stesso, può molto facilmente tradire l’uomo, che a causa dell’amore per se stesso può divenire cieco di fronte alla verità.


HaYomYom: Sabato, 20 Shvàt 5779 Pubblicato il 25 Gennaio, 2019

Martedì                                                      20 Shvàt                                                  5703 Mio padre scrisse in una delle sue lettere: “Secondo le annotazioni dell’Ashri, nel lavaggio delle mani prima del pasto, si versa l’acqua sopra ognuna delle mani, per tre volte consecutivamente; questa era la pratica di mio padre (R. Shmuel): egli lasciava un po’ d’acqua dal terzo versamento, trattenendola nel palmo della […]