22 Tammuz 5780 - 14 Jul 2020 Tue

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Domenica                                                     22 Tamùz                                          5703

Mio padre disse: Un aforisma chassìdico rende la testa chiara ed il cuore terso; una buona condotta chassìdica riempie la casa....
Leggi Tutto

HaYomYom: Giovedì, 2 Marcheshvàn 5780 Pubblicato il 31 Ottobre, 2019

Domenica                                                 2 Cheshvàn                                           5704 Da un discorso di mio padre, alla conclusione dello Shabàt Lech Lechà del 5651 (1890): Nei primi anni della sua guida, l’Admòr HaZakèn dichiarò pubblicamente, “Bisogna vivere con il tempo”. Da suo fratello, R. Yehuda Leib, gli anziani chassidìm scoprirono che il Rebbe intendeva, che bisogna vivere con la parashà della […]


HaYomYom: Mercoledì, 1 Marcheshvàn 5780 Pubblicato il 30 Ottobre, 2019

Sabato                                     1 Cheshvàn, Shabàt Capo Mese                           5704 A Minchà e lunedì e martedì della prossima settimana (Lech Lechà), la terza alyà (“Israel“) inizia con Vayerà HaShem el Avram ecc. Il Rebbe, mio padre, disse una volta a qualcuno durante una yechidùt: Da quando D-O disse a nostro padre Avraham, “Va’ via dal tuo paese, ecc.” […]


Vedere il bene Pubblicato il 30 Ottobre, 2019

specchio-2

Il Baal Shem Tov dice che, quando noi vediamo qualcosa di male nel nostro prossimo, ciò dimostra che quello stesso male riguarda in qualche modo anche noi stessi. Vedere il male negli altri è simile a guardarsi nello specchio. Se D-O ha fatto in modo che noi vediamo il male nel nostro prossimo, è per dirci di correggere quello stesso difetto in noi stessi.


HaYomYom: Martedì, 30 Tishrei 5780 Pubblicato il 29 Ottobre, 2019

Venerdì                                30 Tishrei, 1° giorno di Capo Mese                        5704 Nell’Hallèl – si ripete Hodu l’HaShem (pag. 243) dopo ognuno dei successivi tre versi: Yomàr na, ecc., anche quando si prega da soli. I versi VeAvraham zakèn, ecc. e Zevadya yshmerèini ecc. vanno detti tre volte.


Affrettare la Gheulà Pubblicato il 29 Ottobre, 2019

Da Noach noi possiamo imparare come comportarci, così da affrettare con le nostre azioni la nostra uscita nella Gheulà vera e completa.


La scienza moderna al servizio di D-O Pubblicato il 28 Ottobre, 2019

Tutte le scoperte sentifiche e le invenzioni moderne non sono altro che una preparazione all’avvento di Moshiach. I profeti dicono che al tempo di Moshiach noi potremo vedere il Divino coi nostri occhi fisici! La scienza moderna ce ne offre un’analogia.


HaYomYom: Lunedì, 29 Tishrei 5780 Pubblicato il 28 Ottobre, 2019

Giovedì                                                     29 Tishrei                                              5704 Noi recitiamo la benedizione, quando vediamo l’arcobaleno (Pag. 87); noi non seguiamo quelle autorità che sono esitanti su questa materia. Un abitante di Mezibuz ebbe una controversia con un altro. Una volta, mentre era nella sinagoga del Baal Shem Tov, egli gridò che avrebbe tagliato l’altro compagno, facendolo a pezzi, come […]


HaYomYom: Domenica, 28 Tishrei 5780 Pubblicato il 27 Ottobre, 2019

Mercoledì                                                 28 Tishrei                                              5704 “Se seguirete i miei statuti…. Io vi darò le vostre piogge alla loro stagione…” Lo studio della Torà e l’osservanza delle mizvòt sono l’anello matrimoniale col quale D-O santificò Israele, impegnandoSi  a nutrirli ed a provvedere al loro sostentamento.


Le acque di Noè Pubblicato il 27 Ottobre, 2019

arca_di_noe[1][1]

Quando i problemi e le difficoltà della vita sembrano sommergerci, così come le acque del diluvio coprirono la terra, possiamo rifugiarci nell’arca, nelle parole della Torà e della preghiera. Quegli stessi problemi, allora, invece di ostacolarci, diventeranno il mezzo che ci consentirà di elevarci.


HaYomYom: Sabato, 27 Tishrei 5780 Pubblicato il 25 Ottobre, 2019

Martedì                                                   27 Tishrei                                               5704 La Torà e le mizvòt circondano la vita dell’uomo, dal giorno in cui egli emerge dal grembo di sua madre fino alla sua fine. Esse lo pongono in una condizione di luce, con un’intelligenza sana e l’acquisizione di elevate virtù morali e di una condotta retta, non solo in relazione a […]