HaYomYom: Giovedì, 26 Tevèt 5779 Pubblicato il 3 January, 2019

Domenica                                          26 Tevèt                                                        5703

Nella benedizione (nell’Amidà) Velamalshinìm (E ai calunniatori..), fai una leggera pausa fra utemaghèr (schiaccia) e vetachnià (e sottometti), con l’intenzione che teakèr uteshabèr utemaghèr (sradica, spezza e schiaccia) si riferiscano alle tre kelipòt (‘Gusci del male’. Vedi Tanya. cap. 6), che devono essere completamente sradicate. Vetachnià (sottometti), invece, si riferisce alla kelipàt noga (‘Guscio lucente’, in cui al male è frammisto un po’di bene. Vedi Tanya, cap.7), che deve essere sottomessa, e può essere purificata.

Lascia un commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.