6 Tishri 5781 - 24 Sep 2020 Thu

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Martedì                                                   6 Tishrei                                                 5704

Un riassunto del terzo metodo (vedi YomYom precedenti):

U – Veahàvta…, "Ama....

Leggi Tutto

HaYomYom: Domenica, 8 Sivàn 5780 Pubblicato il 31 Maggio, 2020

Venerdì                                     8 Sivàn, Issru Chag HaShavuòt                         5703  L’universo fisico è una commistione. Esso è un punto d’incontro (ghinunya), dove D-O si incontra (per così dire) con l’uomo, l’eletto fra tutte le creature; e, tuttavia, esso è anche ghinàt egoz, “un giardino di noci”, la cui parola egoz ha il valore numerico equivalente a chet, “peccato”. D-O […]


Un cammino di luce Pubblicato il 31 Maggio, 2020

Diffondendo la luce della Torà nel cammino della sua vita, ogni individuo fornisce il proprio contributo alla realizzazione dello scopo di tutta l’esistenza: stabilire una dimora per D-O nel nostro mondo materiale.


HaYomYom: Sabato, 7 Sivàn 5780 Pubblicato il 30 Maggio, 2020

Giovedì                                         7 Sivàn, 2° giorno di Shavuòt                          5703 Procedura per la congregazione, durante la benedizione da parte dei cohanim (pag. 268): Quando i cohanim dicono yevarechechà, si stia rivolti di fronte; quando i cohanim dicono Hashem, si giri la testa verso destra (che è la sinistra del cohen che pronuncia la benedizione). Quando i cohanim […]


HaYomYom: Venerdì, 6 Sivàn 5780 Pubblicato il 29 Maggio, 2020

Mercoledì                                     6 Sivàn, 1° giorno di Shavuòt                          5703 Durante la lettura nella Torà dei Dieci Comandamenti, si sta in piedi, rivolti verso il Sefer Torà, Akdamut (pag. 400) non viene detto.  Il Baal Shem Tov morì il mercoledì, primo giorno di Shavuòt del 5520 (1760), e fu sepolto a Mezibush.  L’Admòr Ha Zakèn disse (il […]


La gioia particolare del Matàn Torà Pubblicato il 28 Maggio, 2020

Al tempo del Matàn Torà, quando l’Essenza stessa di D-O fu rivelata, nulla rimase inaccessibile a questa rivelazione; essa penetrò ed infuse di sé tutta la creazione, fino alle sue parti più grossolane e materiali.


HaYomYom: Giovedì, 5 Sivàn 5780 Pubblicato il 28 Maggio, 2020

Martedì                                        5 Sivàn, Vigilia di Shavuòt                              5703                49° giorno dell’omer La Vigilia di Shavuòt del 5557 (1797), l’Admòr HaZakèn insegnò: Santificali oggi e domani, ed essi laveranno le loro vesti. (Shemòt 19;10) “Santificali oggi e domani” viene attuato dall’Alto, mentre “ed essi laveranno le loro vesti”, uno lo deve fare da sé. Fu questo […]


Restare noi stessi, pur nell’unione più perfetta Pubblicato il 28 Maggio, 2020

בית המקדש

Il nome della parashà – Nassò – significa “Solleva”. Essa evidenzia come la Torà sia un mezzo che consente alla persona di elevarsi al di sopra dei limiti.


Il tikùn della notte di Shavuòt Pubblicato il 27 Maggio, 2020

10 com

La Torà ci dà il potere di unire due mondi: quello spirituale e quello materiale. Per fare ciò, noi dobbiamo svolgere il nostro compito proprio qui, nel mondo materiale.


HaYomYom: Venerdì, 4 Sivàn 5779 Pubblicato il 27 Maggio, 2020

Lunedì                                                         4 Sivàn                                                5703              48° giorno dell’omer Shavuòt è un momento adatto per riuscire a migliorare nello studio della Torà e nel servizio caratterizzato dal timore di D-O ed anche nell’impegnarsi nella teshuvà che riguarda lo studio della Torà, senza interferenze da parte dell’accusatore, il Satàn, così come succede al suono dello Shofàr a Rosh […]


Un’autentica elevazione Pubblicato il 27 Maggio, 2020

L’Ebreo che dedica tutto se stesso a D-O ed alla Sua Torà, ha una possibilità di elevazione senza limiti, dal momento che egli si unisce a D-O, Che è senza limiti.