Il 7 di MarCheshvàn Pubblicato il 25 October, 2017

pioggia-odore-olfatto-1

La Chassidùt ci insegna come il 7 di MarCheshvàn, giorno in cui si inizia a pregare per la pioggia, indichi, nel suo significato interiore, una grande elevazione.


‘Shehechiyànu’ per la Torà Pubblicato il 11 October, 2017

Quando un Ebreo, durante l’anno, vive una vita improntata alla Torà, sia lui che la Torà, nella festa di Simchàt Torà, verranno infusi di una luce Divina di grado molto maggiore, tanto da risultare, per così dire, come un nuovo Ebreo più elevato ed una nuova Torà più elevata.


La gioia dellaTorà Pubblicato il 11 October, 2017

Simchàt Torà ha la forza di rivelare come ogni Ebreo sia completamente unito a D-O, e tutto ciò proprio tramite il danzare dell’Ebreo con i rotoli della Torà. È un momento questo in cui emerge come la vera Essenza di D-O e quella dell’Ebreo siano una cosa sola.


Non temere il buio Pubblicato il 10 October, 2017

simhat-torah

Simchàt Torà conferisce la forza necessaria ad affrontare la vita quotidiana, i giorni ‘grigi’, quando non siamo più immersi nei picchi spirituali delle feste.


D-O chiede: “Non separatevi” Pubblicato il 9 October, 2017

L’ultimo giorno della festa di Succòt, il Santo, benedetto Egli sia, ci trattiene un giorno in più per festeggiare ‘insieme’. L’essere ‘insieme’ più importante per D-O, però, riguarda l’unione del popolo Ebraico al suo interno, dato che questo è l’unico modo in cui esso può unirsi a D-O Stesso.


La Succà e ‘l’insonnia’. Pubblicato il 9 October, 2017

Come Yacov Avìnu ci insegna, col dire: “Certamente in questo luogo c’è l’Eterno ed io non lo sapevo”, dispiacendosi di avervi dormito, così anche la santità eccezionalmente elevata che ci avvolge, quando entriamo nella succà, costituisce il motivo per non dormire in essa.


Simchàt Beit HaShoevà Pubblicato il 8 October, 2017

Quando pensiamo che la gioia sia arrivata al suo culmine, scopriamo che esiste un livello ancora più grande, senza limite, una gioia profonda e immotivata, una gioia pura ed essenziale, che trova la sua massima espressione nella Simchàt Beit HaShoevà


La gioia particolare di Succòt Pubblicato il 4 October, 2017

raccolto 3

Il lavoro del ‘raccolto’ è un lavoro che ricorre in modo stabile nella vita dell’uomo, come è detto: “Per sei anni seminerai la tua terra e ne raccoglierai i frutti.” Il significato interiore del lavoro del raccolto dei prodotti della terra è quello di purificare tutte le cose del mondo e collegarle a D-O.


Nella Succà Pubblicato il 3 October, 2017

SUKKAH_HOURS_LP

Entrando nella Succà, e ad ogni azione che noi compiamo in essa, accade all’Ebreo qualcosa del tutto speciale ed unico. Essere consapevoli di ciò, ci permetterà di vivere la nostra festa di Succòt con immensa gioia, vitalità e ricchezza spirituale.


L’unità del nostro Popolo Pubblicato il 2 October, 2017

La mizvà delle ‘quattro specie’, sulle quali si fa la benedizione, durante la Festa di Succòt, ci offre un insegnamento profondo, che ci aiuta a vivere, comprendere e valorizzare in modo diverso e nuovo il rapporto che ci lega ai nostri fratelli Ebrei.