11 Kislev 5780 - 09 Dec 2019 Mon

    Settimana di

    parashà Lech Lechà

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Mercoledì                                            11 Kislèv                                                     5704

A questo punto compaiono nel testo Ebraico correzioni al Siddùr-Con-Chassidùt, che sono significative solamente in....

Leggi Tutto

L’Ebreo riceve da D-O la forza di operare nel mondo Pubblicato il 24 November, 2019

L’Ebreo è l’inviato di D-O nel mondo, che ha il compito di tasformare tutto il mondo in una dimora per D-O, attraverso la Torà e le mizvòt. Per assolvere al suo compito, D-O fornisce l’Ebreo di forze senza limite, come senza limite sono le forze di D-O Stesso.


Dal possesso di un uomo comune a quello di un re Pubblicato il 21 November, 2019

Il diritto del popolo d’Israele al possesso della Terra d’Israele nella sua interezza iniziò di fatto con l’acquisto del primo luogo: la ‘Grotta di Machpelà’. Avraham pagò il pieno valore di quel luogo e nessuna nazione del mondo può venire a contestare nulla!


Illuminiamo il mondo Pubblicato il 17 November, 2019

Il servizio Divino di illuminare la dimensione materiale del mondo per mezzo delle mizvòt è proprio ciò che realizza l’intento stesso della creazione Divina, una dimora per D-O in questo mondo.


La capacità di sacrificarsi che porta Moshiach Pubblicato il 14 November, 2019

Il vero auto-sacrificio lo si fa senza calcolo. L’unica considerazione, l’unico pensiero è cosa D-O vuole e richiede da me in questo momento. In questo senso, l’Akedà fu il primo esempio di auto-sacrificio.


A volte la pressione è utile Pubblicato il 12 November, 2019

Quando un uomo pecca e giustifica il proprio peccato con diverse motivazioni,tutte queste pretese non sono che un velo esteriore, atto a coprire l’arroganza dell’istinto del male che ha preso il sopravvento sull’uomo. Se riusciamo a battere l’istinto del male e a sottometterlo, esse si dissolveranno allora da sole.


‘Ed io non sono che polvere e cenere’. Pubblicato il 10 November, 2019

La grandezza dell’attributo di benevolenza di nostro Padre Avraham proviene dalla consapevolezza della sua nullità. Impariamo da questa condotta di nostro Padre Avraham.


Perché chiedere una ricompensa? Pubblicato il 7 November, 2019

Tutta l’aspirazione della vita di Avraham Avìnu fu portare le creature a riconoscere il Creatore del mondo, e a questo fine D-O gli disse che avrebbe reso grande il suo nome, cosa che avrebbe di conseguenza ingrandito la gloria del Cielo.

 


L’Ebraismo inizia nei miracoli Pubblicato il 7 November, 2019

Il popolo d’Israele è un popolo che, nella sua essenza, va al di là della natura. Anche il legame fra l’Ebreo e D-O non è limitato dalla logica, nè dalla comprensione intellettuale. Esso nasce dall’essenza stessa dell’Ebreo, che è una parte di D-O Stesso!


La Terra d’Israele è del Popolo d’Israele Pubblicato il 7 November, 2019

A noi può sembrare che le nazioni del mondo contestino il nostro diritto alla Terra d’Israele, pretendendo che alcune delle sue parti non appartengano agli Ebrei. Ma le cose non stanno così. Dentro di loro, anche i gentili sanno che la Terra d’Israele appartiene agli Ebrei. D-O ha detto ‘alla tua discendenza l’ho data’; così stanno le cose!


I tesori sono nascosti proprio nella terra Pubblicato il 6 November, 2019

Come noi non avremo mai la possibilità di valutare l’abbondanza dei tesori naturali che si trovano nelle profondità della terra, così nessuno è in grado di figurarsi l’immensità dei tesori nascosti nel cuore dell’Ebreo.