2 Kislev 5778 - 20 Nov 2017 Mon

    Settimana di

    parashà Lech Lechà

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Lunedì                                                        2 Kislèv                                                5704

Mio nonno, una volta, spiegò in un maamàr la frase, R. Elazàr prima diede una....

Leggi Tutto

Un’anima si è accesa Pubblicato il 6 October, 2017

mivzaim-succot

Quel passante era un Ebreo, ma pretendeva che questa realtà non gli appartenesse. Non voleva avere nulla a che fare nè con la religione, nè, soprattutto, con i religiosi, che solo gli stessero lontani. Eppure, dopo essere entrato nella Succà…


Il tempo dell’ “Ikveta de Meshicha” Pubblicato il 9 August, 2017

Ekev, il titolo della nostra parashà, è un termine che ha il significato di ‘tallone’. La struttura del tallone esprime in modo particolare il potere della volontà. La nostra volontà è il canale attraverso il quale la nostra anima si esprime, e fra tutte le membra del corpo, il tallone è quello che mostra la più pronta obbedienza a questo potenziale.


La gioia della rivelazione Pubblicato il 6 August, 2017

luna 3

Il giorno del 15 di Av è un giorno di festa e di grande gioia. Diversi avvenimenti positivi della storia del nostro popolo sono collegati a questa data, ma la vera e propria gioia sta nella forza di questo giorno di rivelare il bene nascosto, quello che fino ad ora è sembrato, ai nostri occhi, addirittura l’opposto del bene stesso.


D-O è tutto Pubblicato il 31 July, 2017

Non vi è assolutamente alcuna realtà all’infuori di D-O. Il Santo, benedetto Egli sia, è l’unica e sola realtà esistente al mondo, sia nel cielo, sia sulla terra, sia nello spazio del mondo.


Quando la morte si trasforma in vita Pubblicato il 2 July, 2017

Il serpente simbolizza la morte, ed ecco che l’opposto diviene possibile, tanto che il serpente stesso guarisce e ridà la vita. È questo il significato della ‘resurrezione dei morti’: la morte stessa che si trasforma in vita.


Il 12 e 13 di Tamùz: una data importante per tutto il popolo d’Israele. Pubblicato il 28 June, 2017

Con la liberazione del Rebbe Precedente dal suo imprigionamento in Russia, ha inizio un processo, per il quale l’Ebraismo e la Chassidùt hanno potuto diffondersi in tutto il mondo, in modo da prepararlo, oggi, alla rivelazione finale del nostro Giusto Moshiach.

   


Matàn Torà: il ‘riposo’ e la Gheulà Pubblicato il 24 May, 2017

Quando la Torà penetra la nostra esistenza, rivelandosi come la nostra propria essenza, essa diventa il filo che unisce tutte le nostre azioni, in un mondo di unità, che è il vero ‘riposo’.


Anche le nazioni Lo riconosceranno Pubblicato il 19 December, 2016

La Redenzione riguarda tutto il mondo, e le nazioni del mondo non potranno fare altro che riconoscere che c’è un Padrone del mondo. Quel momento sarà un segno, che la Redenzione è già qui!


Yud Tet Kislèv: un assaggio della Gheula Pubblicato il 18 December, 2016

Yud -Tet Kislèv, giorno in cui l’Admòr HaZakèn, primo Rebbe di Chabàd, fu liberato di prigione, in modo del tutto miracoloso, segna l’inizio del diffondersi vasto ed ufficiale della Chassidùt. Da qui comincia il processo che porta alla trasformazione del buio in luce.


Yud Tet Kislèv: la storia Pubblicato il 12 December, 2016

arresto dell

Si avvicina il giorno di Yud Tet (19) del mese di Kislev, che viene chiamato dai chassidìm: Chag haChaghim, festa delle feste, o anche Capodanno della Chassidùt. Per comprendere meglio il valore e l’importanza di questo giorno, conviene ricordarne il significato, attraverso il racconto della sua storia

 .