14 Heshvan 5779 - 23 Oct 2018 Tue

    Settimana di

    parashà Lech Lechà

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Venerdì                                                    14 Cheshvàn                                          5704

"I passi dell'uomo sono guidati da D-O". Ogni Ebreo ha una missione spirituale da compiere....

Leggi Tutto

Un’anima si è accesa Pubblicato il 27 September, 2018

mivzaim-succot

Quel passante era un Ebreo, ma pretendeva che questa realtà non gli appartenesse. Non voleva avere nulla a che fare nè con la religione, nè, soprattutto, con i religiosi, che solo gli stessero lontani. Eppure, dopo essere entrato nella Succà…


La Chassidùt: il nostro risveglio. Pubblicato il 29 August, 2018

risveglio

Il 18 di Elùl è il giorno della nascita di Israel Baal Shem Tov, colui che permise al nostro popolo di emergere dall’oscuro sonno spirituale nel quale era affondato, sussurandogli all’orecchio il suo nome: Israel.


Il tempo dell’ “Ikveta de Meshicha” Pubblicato il 29 July, 2018

Ekev, il titolo della nostra parashà, è un termine che ha il significato di ‘tallone’. La struttura del tallone esprime in modo particolare il potere della volontà. La nostra volontà è il canale attraverso il quale la nostra anima si esprime, e fra tutte le membra del corpo, il tallone è quello che mostra la più pronta obbedienza a questo potenziale.


La gioia della rivelazione Pubblicato il 26 July, 2018

luna 3

Il giorno del 15 di Av è un giorno di festa e di grande gioia. Diversi avvenimenti positivi della storia del nostro popolo sono collegati a questa data, ma la vera e propria gioia sta nella forza di questo giorno di rivelare il bene nascosto, quello che fino ad ora è sembrato, ai nostri occhi, addirittura l’opposto del bene stesso.


D-O è tutto Pubblicato il 24 July, 2018

Non vi è assolutamente alcuna realtà all’infuori di D-O. Il Santo, benedetto Egli sia, è l’unica e sola realtà esistente al mondo, sia nel cielo, sia sulla terra, sia nello spazio del mondo.


Il 12 e 13 di Tamùz: una data importante per tutto il popolo d’Israele. Pubblicato il 20 June, 2018

Con la liberazione del Rebbe Precedente dal suo imprigionamento in Russia, ha inizio un processo, per il quale l’Ebraismo e la Chassidùt hanno potuto diffondersi in tutto il mondo, in modo da prepararlo, oggi, alla rivelazione finale del nostro Giusto Moshiach.

   


Yud Tet Kislèv: La luce che porta alla Gheulà Pubblicato il 7 December, 2017

Questo giorno è l’inizio di una nuova luce, la luce della Chassidùt. Essa viene data a tutti, e sta a noi usarla come chiave per entrare nei ‘Giorni di Moshiach’.


Yud Tet Kislèv: un assaggio della Gheula Pubblicato il 5 December, 2017

Yud -Tet Kislèv, giorno in cui l’Admòr HaZakèn, primo Rebbe di Chabàd, fu liberato di prigione, in modo del tutto miracoloso, segna l’inizio del diffondersi vasto ed ufficiale della Chassidùt. Da qui comincia il processo che porta alla trasformazione del buio in luce.


Yud Tet Kislèv: la storia Pubblicato il 3 December, 2017

2013-11-19 21 29 24

Il giorno di Yud Tet (19) del mese di Kislev viene chiamato dai chassidìm: Chag haChaghim, festa delle feste, o anche Capodanno della Chassidùt. Per comprendere meglio il valore e l’importanza di questo giorno, conviene ricordarne il significato, attraverso il racconto della sua storia

 .


Quando la morte si trasforma in vita Pubblicato il 2 July, 2017

Il serpente simbolizza la morte, ed ecco che l’opposto diviene possibile, tanto che il serpente stesso guarisce e ridà la vita. È questo il significato della ‘resurrezione dei morti’: la morte stessa che si trasforma in vita.