26 Av 5781 - 04 Aug 2021 Wed

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Giovedì                                               25 Menachem Av                                       5703

Mio padre scrive in una lettera: Ho sentito, in nome dei nostri santi padri,...

Read More »

.
Leggi Tutto

Le benedizioni di Izchak Pubblicato il 28 Novembre, 2019

L’attributo di nostro Padre Izchak fu quello del timore, attributo che comprende l’atto di annullarsi davanti a D-O. Proprio attraverso questo timore e questo annullarsi, Izchak si rese atto alla gioia ed all’apertura del cuore nel Servizio Divino, gioia che porta ad un’espansione senza limiti, una vera espansione nella santità.


Dal possesso di un uomo comune a quello di un re Pubblicato il 21 Novembre, 2019

Il diritto del popolo d’Israele al possesso della Terra d’Israele nella sua interezza iniziò di fatto con l’acquisto del primo luogo: la ‘Grotta di Machpelà’. Avraham pagò il pieno valore di quel luogo e nessuna nazione del mondo può venire a contestare nulla!


Servire D-O deve comportare uno sforzo Pubblicato il 21 Novembre, 2019

Hebron-800x671

Il servizio spirituale di ogni Ebreo è quello di purificare il luogo in cui si trova, con lo studio della Torà e l’adempimento dei precetti, fino a diventare lì il padrone, così come lo si diventa solo quando l’acquisto viene fatto pagandone l’intero prezzo.


L’unione più elevata Pubblicato il 21 Novembre, 2019

La Chassidùt spiega che l’unione di Yzchak e Rivka simbolizza il matrimonio del popolo Ebraico e rappresenta il servizio dell’Ebreo in questo mondo.


La capacità di sacrificarsi che porta Moshiach Pubblicato il 14 Novembre, 2019

Il vero auto-sacrificio lo si fa senza calcolo. L’unica considerazione, l’unico pensiero è cosa D-O vuole e richiede da me in questo momento. In questo senso, l’Akedà fu il primo esempio di auto-sacrificio.