HaYomYom: Sabato, 26 Kislèv 5781 Pubblicato il 11 Dicembre, 2020

Sabato                           26 Kislèv, secondo giorno di Chanukkà                                  5703

Benedici il mese di Tevèt. Recita l’intero libro dei Salmi la mattina presto.

Giorno di farbrenghen. Tal umatar (Siddùr, pag.54). I lumi di Chanukkà dopo l’havdalà, prima di vaytèn lechà (pag.235). Nella sinagoga, si accendono i lumi di Chanukkà prima dell’havdalà.

Nello Shabàt mevarchim, quando viene benedetto il nuovo mese (Siddùr pag.191), i chassidìm, si riuniscano nella sinagoga, al mattino presto, per dire tutti i Salmi. Dopo di ciò, studino per circa un’ora un maamar di Chassidùt, che tutti possano capire, e dopo preghino. Il tempo per il farbrenghen (particolare incontro chassidico) viene stabilito, in consonanza alle esigenze dei loro luoghi di abitazione (per il successo spirituale e materiale).
Dopo aver concluso i Salmi nello Shabàt mevarchim, si reciti il Kaddish delle persone in lutto; se vi è un anniversario di morte o un lutto – si dica  Kaddish dopo ognuno dei cinque libri dei Salmi.

Lascia un commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.