HaYomYom: Giovedì, 9 Tevèt 5781 Pubblicato il 24 Dicembre, 2020

Giovedì                                                  9 Tevèt                                                      5703 

La nostra usanza nella recita di Alèinu è di dire: “poiché essi si inchinano a vanità e nullità,” – ed anche nella preghiera di Mussàf di Capodanno diciamo così- e siamo particolarmente attenti a non dire “ e pregano…”. L’espettorazione segue queste parole; il motivo è che il parlare stimola la salivazione, e noi non vogliamo beneficiare di questa saliva.

Lascia un commento

Devi essere registrato per pubblicare un commento.