11 Heshvan 5782 - 17 Oct 2021 Sun

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Martedì                                                   11 Cheshvàn                                           5704

(A questo punto, nel testo Ebraico, appaiono delle correzioni a quanto scritto su...

Read More »

.
Leggi Tutto

“Lechem Oni” Pubblicato il 31 Marzo, 2021

“Pane povero”, uno degli insegnamenti che ricaviamo dal pane speciale , che noi mangiamo a Pesach: la matzà.


La rivelazione delle forze nascoste Pubblicato il 31 Marzo, 2021

kriat iam suf

Nel settimo giorno di Pèsach, D-O operò per il popolo d’Israele il miracolo più prodigioso che si sia mai visto in tutte le generazioni: l’apertura del mar Rosso.


Pèsach: un ‘salto’ nella Gheulà Pubblicato il 31 Marzo, 2021

L’insegnamento di Pèsach è meraviglioso ed è in grado di darci una forza incredibile: la forza di spiccare un salto, per arrivare là, dove oggi ci sembra impossibile. La Gheulà è davanti a noi, più vicina che mai, è, anzi, già qui. Dobbiamo solo avere il coraggio di… ‘saltare’.


HaYomYom: Mercoledì, 18 Nissàn 5781 Pubblicato il 31 Marzo, 2021

Venerdì                                                       18 Nissàn                                            5703                  3° giorno dell’omer   Patàch Elyàhu viene detto prima di Minchà, ma non Hodu. Nel 5608 (1848), il Zemmach Zèdek pronunciò un maamàr sul verso “Quando presterai del denaro”. Il termine Ebraico kèssef (denaro) implica il significato di anima, poiché l’anima ha il desiderio ardente (kossef) di elevarsi. Ciò è […]


Il sèder più bello Pubblicato il 31 Marzo, 2021

Improvvisamente il Rebbe sentì una voce, come dal cielo: “Il sèder di Levi Yizchak è piaciuto a D-O, ma quello di Shmerl il Sarto lo ha sorpassato!” Chi poteva mai essere questo Shmerl? Certo un uomo molto speciale, se D-O l’aveva preferito al grande zadìk. Ma ecco che….. (Storie per bambini)


HaYomYom: Martedì, 17 Nissàn 5781 Pubblicato il 30 Marzo, 2021

Giovedì                                                       17 Nissàn                                             5703                 2° giorno dell’omer “Chiunque si dilunga nel racconto dell’esodo dall’Egitto, questa persona (harèi zè) va lodata” (Haggadà di Pèsach). La parola Ebraica zè (questo), indica uno stato di santità, come nella frase: “Ecco, questo (zè) è il tuo D-O”. Chiunque si dilunga nel racconto dell’esodo dall’Egitto, il suo zè, il […]


Una fede che penetra nel sangue Pubblicato il 30 Marzo, 2021

sang-linteau-porte-pessah

La circoncisione rappresenta la capacità della fede di penetrare e pervadere anche il corpo; il sacrificio di Pèsach, rappresenta la capacità della fede di pervadere anche l’ambiente che circonda l’uomo. Per merito di tutto ciò, i Figli d’Israele poterono essere redenti dall’Egitto, e questa è anche la via per arrivare alla Redenzione vera e completa, tramite il nostro giusto Moshaich.


Il momento preciso Pubblicato il 30 Marzo, 2021

Ogni attimo della vita dell’Ebreo è prezioso ed insostituibile, e va utilizzato al massimo della sua possibilità per servire D-O ed arrivare alla rivelazione completa della Redenzione finale. È questo un insegnamento, che noi possiamo trovare nella Festa di Pèsach


Il mistero dell’impasto, che non ebbe il tempo di lievitare Pubblicato il 29 Marzo, 2021

La Chassidùt viene a rivelarci l’esistenza di due tipi di pane azzimo nella storia del nostro popolo, entrambi collegati alla festa di Pèsach.


Nascere ed essere veramente liberi Pubblicato il 29 Marzo, 2021

L’uomo può immaginare di essere libero, autonomo ed indipendente. Guardando più a fondo, però, vedrà come egli sia legato, di fatto, in modo ‘ombelicale’ all’ambiente nel quale vive