23 Iyyar 5784 - 31 May 2024 Fri

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Giovedì                                                      22 Iyàr                                                 5703

          37° giorno dell'omer

Una volta, in un periodo di tempo fra il 5544...

Read More »

.
Leggi Tutto

HaYomYom: Martedì, 21 Adàr 5783 Pubblicato il 14 Marzo, 2023

Venerdì                                                      21 Adàr 1                                             5703 “Chassìd” è un termine antico, attribuito dai nostri Saggi ad Adamo. Esso descrive  perfezione e  superiorità nell’intelletto o negli attributi personali, o in entrambi. Nella dottrina chassìdica di Chabad, invece, l’appellativo ‘chassìd‘ si riferisce ad uno che riconosce il proprio carattere essenziale ed il suo livello nella conoscenza e nello […]


HaYomYom: Lunedì, 20 Adàr 5783 Pubblicato il 13 Marzo, 2023

Giovedì                                                      20 Adàr 1                                             5703 Il senso del servizio (avodà) non è che esso debba essere vero, poiché è la verità di   per sé ad essere un servizio, e cioè che anche “le unghie” (ossia la parte più marginale) siano vere. Perché sei sorpreso? (La Ghemarà stessa riporta che Moshè Rabèinu) “vide l’attributo della verità […]


HaYomYom: Domenica, 19 Adàr 5783 Pubblicato il 12 Marzo, 2023

Mercoledì                                                  19 Adàr 1                                             5703 I chassidìm, anche quelli ordinari, avevano una profonda conoscenza e padronanza del Tanàch. Essi avevano un ordine cui erano abituati: dopo aver pregato Shacharìt, essi studiavano Mishnà; quindi, mentre ripiegavano il tallìt e i tefillìn, essi recitavano una determinata parte del Tanàch, che era stato suddiviso, così da poterlo ripetere, […]


HaYomYom: Sabato, 18 Adàr 5783 Pubblicato il 10 Marzo, 2023

Martedì                                                   18 Adàr 1                                                5703 Dopo aver bevuto del vino e mangiato dei sette frutti (della Terra d’Israele), la benedizione di chiusura termina con: veal prì hagafen veal haperòt, baruch…al prì hagafen ve haperòt (e non veal haperòt). ___ . ___ Giovedì                                                18 Adàr 2                                                   5703   Mio nonno scrisse, in uno dei suoi maamarìm: […]


HaYomYom: Venerdì, 17 Adàr 5783 Pubblicato il 10 Marzo, 2023

Lunedì                                                    17 Adàr 1                                                5703 Molti anni prima dell’imprigionamento dell’Admòr HaZakèn a Pietroburgo, nel 5559 (1798), egli comparve una volta davanti al pubblico e disse: “Nel Gan Eden viene percepita la preziosità di questo mondo: non solo gli Angeli del Servizio, ma anche le prime Emanazioni (nell’Azilùt, o Mondo dell’Emanazione, ogni esistenza è Divina, e, […]


HaYomYom: Giovedì, 16 Adàr 5783 Pubblicato il 9 Marzo, 2023

Domenica                                           16 Adàr 1                                                     5703    L’Admòr HaZakèn disse: “Le offerte per il Santuario comprendevano oro, argento e rame, ma non vi era nulla di luccicante, eccetto gli specchi presentati dalle donne, dai quali venne forgiato il lavabo e la sua base. Questo fu l’ultimo fra gli oggetti, che furono costruiti per il Santuario, ma veniva […]


HaYomYom: Mercoledì, 15 Adàr 5783 Pubblicato il 8 Marzo, 2023

Sabato                                         15 Adàr 1, Shushàn Purim Katàn                     5703 Av HaRachamim e Zidkat’cha non vengono detti. Prima di pronunciare la benedizione di hamozì, viene fatto una leggera incisione sul pane con il coltello, facendo attenzione, però, a non tagliarlo. Anche quando si dice il kidùsh sul pane, si dice savrì maranàn. È detto del Tempo A […]


Bitachòn Pubblicato il 7 Marzo, 2023

Abbandonarci completamente a D-O, con assoluta fiducia e sicurezza del bene che, in ogni momento, ci deriva da Lui, ci porta ad un livello, dove i limiti della natura non hanno più presa sull’Ebreo, ed allora tutto può riuscire, e solo per il meglio. Vediamo come la storia di Purim viene a dimostrarci ciò, nel modo più evidente

 .


HaYomYom: Martedì, 14 Adàr 5783 Pubblicato il 7 Marzo, 2023

Venerdì                                           14 Adàr 1, Purim Katàn                               5703 Tachanun non viene detto. Mio nonno disse a mio padre: “Mio padre (il Zemmach Zèdek) scelse i maamarìm editi in Likutèi Torà fra 2000 maamarìm. ___ . ___ Domenica                                         14 Adàr 2, Purim                                          5703 Leggendo la Meghillà, noi leggiamo (8.11): laharòg ulehabèd, velaharòg uleabèd. In 9:2, veish lo […]


Sentire la Meghillà in viaggio Pubblicato il 6 Marzo, 2023

“Wow!” comprese in quel momento il professore. Il rav aveva viaggiato per un’ora, solo per permettergli di ascoltare la Meghillà!! Ed ora, sarebbe tornato a Los Angeles…