16 Iyyar 5784 - 24 May 2024 Fri

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Venerdì                                                     16 Iyàr                                                  5703

           31° giorno dell'omer

Mio padre, dopo essersi tagliato le unghie, metteva un piccolo pezzo...

Read More »

.

HaYomYom: Martedì, 16 Marcheshvàn 5784 Pubblicato il 31 Ottobre, 2023

Domenica                                                16 Cheshvàn                                          5704 Il pensiero è una veste, al servizio dell’intelletto e delle emozioni. Anche quando non sta servendo l’intelletto o le emozioni, esso continua a funzionare, pensando e meditando. In questo caso, però, la sua attività è non solo priva di contenuto, ma anche esposta alla corruzione morale… Viene spiegato che pensieri estranei […]


I “figli” che Sara allattò Pubblicato il 31 Ottobre, 2023

neonato

Qual’è il ruolo del popolo Ebraico rispetto alle nazioni del mondo? Qual’è la sua influenza? Da dove essa deriva? Nella parashà di Vayerà, nel miracolo che Sara, nostra Madre, meritò, con la nascita di suo figlio Isacco, il Rebbe trova le risposte a queste domande e ci comunica la forza contenuta in esse.

  


HaYomYom: Lunedì, 15 Marcheshvàn 5784 Pubblicato il 30 Ottobre, 2023

Sabato                                                     15 Cheshvàn                                           5704 Haftarà: Veishà…b’nà vatezè L’anima, in alto, aspetta il momento in cui avrà il privilegio di discendere in un corpo, poiché l’anima sente quanto essa può realizzare qui, in basso; essa può raggiungere il livello di “deliziarsi del Divino”. Ed allora, cosa ancora si aspetta?


‘Ed io non sono che polvere e cenere’ Pubblicato il 30 Ottobre, 2023

La grandezza dell’attributo di benevolenza di nostro Padre Avraham proviene dalla consapevolezza della propria nullità. Impariamo da questa condotta di nostro Padre Avraham.


A volte la pressione è utile Pubblicato il 29 Ottobre, 2023

Quando un uomo pecca e giustifica il proprio peccato con diverse motivazioni, tutte queste pretese non sono che un velo esteriore, atto a coprire l’arroganza dell’istinto del male che ha preso il sopravvento sull’uomo. Se riusciamo a battere l’istinto del male e a sottometterlo, esse si dissolveranno allora da sole.


L’Ebraismo inizia nei miracoli Pubblicato il 29 Ottobre, 2023

Il popolo d’Israele è un popolo che, nella sua essenza, va al di là della natura. Anche il legame fra l’Ebreo e D-O non è limitato dalla logica, né dalla comprensione intellettuale. Esso nasce dall’essenza stessa dell’Ebreo, che è una parte di D-O Stesso!


HaYomYom: Domenica, 14 Marcheshvàn 5784 Pubblicato il 29 Ottobre, 2023

Venerdì                                                    14 Cheshvàn                                          5704 “I passi dell’uomo sono guidati da D-O”. Ogni Ebreo ha una missione spirituale da compiere nella vita: occuparsi del lavoro di costruzione,  per fare una “dimora” per  D-O. Ognuno, non importa quale sia la sua condizione o la sua dislocazione, deve investire tutte le sue forze in una seria ricerca, per […]


HaYomYom: Sabato, 13 Marcheshvàn 5784 Pubblicato il 27 Ottobre, 2023

Giovedì                                                     13 Cheshvàn                                         5704 Il Baal Shem Tov era solito studiare Ghemarà con i suoi allievi, in modo regolare. La modalità dello studio era caratterizzata da grande acutezza e da eccezionale elevatezza. Essa includeva lo studio di Rambam, Alfasi, Rosh ed altri commentatori fra i Rishonìm (i primi commentatori) pertinenti alla Ghemarà, che veniva studiata. […]


HaYomYom: Venerdì, 12 Marcheshvan 5784 Pubblicato il 27 Ottobre, 2023

Mercoledì                                                12 Cheshvàn                                          5704 Uno dei primi insegnamenti dell’Admòr HaZakèn, allora chiamati verter (‘parole’, brevi detti): Shemà Israel – un Ebreo sente che Havaye Elokeinu – la nostra forza e la nostra vita (forza-vitale) è al di sopra della natura, e Havaye Echàd – Havaye è Uno.


I possessi del Creatore Pubblicato il 27 Ottobre, 2023

Nostro padre Avraham riuscì ad infondere negli uomini che erano intorno a lui la fede nel Creatore del mondo. Per questo D-O gli disse: “Ti considero come se tu fossi stato Mio socio nella creazione del mondo”. Questa forza Avraham l’ha trasmessa in eredità a tutta la sua discendenza.