HaYomYom... “di Giorno in Giorno”
Un calendario di luce, disseminata per i Chassidìm di Chabàd.


Un antologia di aforismi e usi, tratti dagli insegnamenti della Chassidùt, redatta secondo i giorni dell’anno, raccolta dai discorsi e dalle lettere del Rebbe, Rabbi Yosef Izchak Schneersohn di Lubavich.
Compilata e redatta dal Rebbe, Rabbi Menachem Mendel Schneerson שליט"א, di Lubavich.
Il calendario del testo originale si riferisce agli anni ebraici 5703 - 5704.
Per maggiore comodità dei visitatori del sito, aggiungeremo qui anche le date corrispondenti all'anno in corso.

Secondo il calendario ebraico oggi è il giorno 8 Sivan 5784, per cui è importante leggere il YomYom scritto il 8 Sivan dell'anno 5703 anche se il giorno della settimana non concide.

Di venerdì e nelle vigilie delle feste consigliamo di leggere anche il YomYom di Shabàt e dei giorni festivi (poiché in tali giorni non è consentito l'uso del computer)

HaYomYom: Giovedì, 7 Sivàn 5784 Pubblicato il 13 Giugno, 2024

Giovedì                                         7 Sivàn, 2° giorno di Shavuòt                          5703

Procedura per la congregazione, durante la benedizione da parte dei cohanim (pag. 268): Quando i cohanim dicono yevarechechà, si stia rivolti di fronte; quando i cohanim dicono Hashem, si giri la testa verso destra (che è la sinistra del cohen che pronuncia la benedizione). Quando i cohanim dicono veyshmerecha, si stia rivolti di fronte. Mentre i cohanim dicono yaìr, si giri la testa verso sinistra (che è la destra del cohen che pronuncia la benedizione), ecc. A shalom si stia rivolti di fronte.
Si reciti Ribonò shel olam mentre i cohanim cantano (la melodia senza parole di accompagnamento); quando, però, essi pronunciano le parole, bisogna ascoltare. Quando i cohanim cantano la melodia senza parole prima di dire veyasèm, si reciti Ribonò fino a hazadìk. Durante il canto di introduzione a lechà, si reciti da Veìm fino a Elisha. Allo stesso modo prima di shalom si reciti da Uch’sheim fino a letovà. Quando i cohanim finiscono, pronunciando la parola shalom, si reciti vetishmereini u’techaneini vetirtseini.
Adir bamarom va detto dopo aver risposto amen, mentre il viso è ancora coperto dal tallìt.

HaYomYom: Mercoledì, 6 Sivàn 5784 Pubblicato il 12 Giugno, 2024

Mercoledì                                     6 Sivàn, 1° giorno di Shavuòt                          5703

Durante la lettura nella Torà dei Dieci Comandamenti, si sta in piedi, rivolti verso il Sefer Torà, Akdamut (pag. 400) non viene detto. 

Il Baal Shem Tov morì il mercoledì, primo giorno di Shavuòt del 5520 (1760), e fu sepolto a Mezibush.  L’Admòr Ha Zakèn disse (il mercoledì, 20 Kislèv, del 5559 (1798), a Pietroburgo): “Il quarto giorno (mercoledì), i luminari sono stati portati via.”

HaYomYom: Giovedì, 7 Sivàn 5784


HaYomYom: Mercoledì, 6 Sivàn 5784


HaYomYom: Martedì, 5 Sivàn 5784


HaYomYom: Lunedì, 4 Sivàn 5784


HaYomYom: Domenica, 3 Sivàn 5784


HaYomYom: Sabato, 2 Sivàn 5784


HaYomYom: Venerdì, 1 Sivàn 5784


HaYomYom: Giovedì, 29 Iyàr 5784


HaYomYom: Mercoledì 28 Iyàr 5784


HaYomYom: Martedì, 27 Iyàr 5784