29 Elul 5782 - 25 Sep 2022 Sun

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Mercoledì                                29 Elùl, Vigilia di Rosh HaShanà                        5703

Le Selichòt vanno recitate la mattina presto; a...

Read More »

.

Il Terzo Tempio Pubblicato il 3 Agosto, 2022

In questo mese di Menachem Av, lo studio e l’attenzione, che D-O ci chiede di porre in tutto ciò che riguarda il Tempio, viene considerato da D-O Stesso, come se noi ci occupassimo della costruzione vera e propria del Tempio.


Offrire l’essenza Pubblicato il 20 Aprile, 2022

Al tempo di Moshiach, noi saremo consapevoli della Volontà dell’Eterno e l’adempiremo come cosa ovvia e naturale, dato che i precetti, allora, non esprimeranno il semplice rapporto del popolo d’Israele con D-O, ma piuttosto la loro essenza unificata.


La gioia di servire D-O Pubblicato il 17 Marzo, 2022

simcha 2

Con l’arrivo di Moshiach, entrando nell’epoca della redenzione, nessun Ebreo verrà lasciato indietro. Portare il mondo al suo stato desiderato, dipende dal contributo di ogni singolo individuo. Ognuno ha una certa dimensione, che solo lui può aggiungere.


Non restare mai senza fuoco Pubblicato il 15 Marzo, 2022

mizbeach esh

L’altare, sul quale deve ardere un fuoco perpetuo, allude al cuore dell’uomo. L’uomo deve far sì che il fuoco dell’amore per D-O e l’entusiasmo per la Torà ed i precetti ardano sempre nel suo cuore e non si spenga mai.


Non per ogni cosa ci dobbiamo entusiasmare Pubblicato il 7 Febbraio, 2022

L’altare, in generale, rappresenta il cuore, dove viene acceso il fuoco dell’amore per D-O.


L’ “altare” resta sempre puro Pubblicato il 6 Febbraio, 2022

machazit hashekel

L’altare è la cosa principale del Santuario ed esprime la dedizione completa a D-O, la distruzione del proprio ego nel fuoco dell’amore per D-O. Qui, in questo posto, l’impurità non ha alcun potere! L’altare simbolizza l’essenza dell’anima di ogni Ebreo, il punto interiore di Ebraismo che è in lui, che non perde mai la sua purezza.


Rispetto per il prossimo Pubblicato il 18 Gennaio, 2022

Se ogni uomo è stato creato a immagine di D-O, quando noi offendiamo il prossimo, offendiamo anche il Santo, benedetto Egli sia, mentre quando ci comportiamo con amore e rispetto per il nostro prossimo, con ciò noi esprimiamo amore per D-O e onore per il Cielo.


L'”altare” resta puro per sempre Pubblicato il 25 Febbraio, 2021

Nella sua interiorità, nell’essenza della sua anima, l’Ebreo resta sempre legato a D-O


Il Santuario interiore Pubblicato il 7 Febbraio, 2019

La Presenza Divina risiede nel Santuario interiore di ogni Ebreo. Ricostruendo il nostro Santuario interiore, risvegliando la scintilla di Moshiach che esiste dentro di noi, noi fungiamo da catalizzatore collettivo per Moshiach, portando così la rivelazione della Redenzione.