5 Tammuz 5782 - 04 Jul 2022 Mon

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Mercoledì                                                 4 Tamùz                                                5703

Un singolo chassìd o uno studente che dedichi il suo cuore, la sua mente e...

Read More »

.
Leggi Tutto

Il figlio grande e il figlio piccolo Pubblicato il 22 Dicembre, 2021

D-O ci ama

Essendo gli Ebrei figli di D-O ed essendo nel loro intimo, nella loro essenza, una cosa sola con Lui, D-O li ama di un amore che è al di sopra di ogni logica e di ogni motivo.


Contare per nome Pubblicato il 21 Dicembre, 2021

stelle 3

L’intrinseco amore di D-O per il Popolo Ebraico funge da modello per l’amore dei genitori per i propri figli. Si tratta di un amore essenziale, che non è limitato né dal tempo né dallo spazio.


“La Sua destra mi abbraccia” Pubblicato il 20 Settembre, 2021

Sukkah

Il legame fra l’essenza dell’Ebreo e quella di D-O si rivela nella festa di Succòt, un legame così forte da essere indistruttibile. Questo legame è come un “abbraccio” con cui D-O avvolge l’Ebreo a Succòt, ed esso si esprime nel precetto della succà.


L’amore e il timore di D-O: le nostre “ali” Pubblicato il 5 Aprile, 2017

La volontà di D-O è che i precetti che noi compiamo siano “precetti viventi”, che essi arrivino cioè a permeare l’intera persona, coinvolgendo tutte le sue facoltà, fino ad arrivare alla parte più profonda della sua anima. Per osservare quindi convenientemente i precetti, sono necessari l’amore e il timore di D-O, poiché essi infondono vitalità all’osservanza dei precetti, innalzandoli come delle “ali”.


Un amore incondizionato Pubblicato il 29 Giugno, 2016

Hare Krishna

Rabbi Glukowski, un giorno, ricevette una telefonata da uno sconosciuto. L’uomo era molto agitato. Si trattava di un Ebreo il cui figlio, che chiameremo Sheldon, era entrato a far parte di una setta chiamata Hari Krishna…

  


Ahavàt Israel Pubblicato il 20 Dicembre, 2015

Ahavat Israel 3

Fra i principi fondamentali dell’Ebraismo si trova l’Ahavàt Israel, l’amore per i propri fratelli Ebrei, elemento indispensabile per la Redenzione. La Chassidùt ha approfondito e ampliato questo concetto, rendendolo comprensibile ad ognuno, così da poterlo vivere, sentire intimamente e mettere in pratica con tutti noi stessi.