21 Iyyar 5784 - 29 May 2024 Wed

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Mercoledì                                                   21 Iyàr                                                5703

            36° giorno dell'omer

Ognuno deve sapere che D-O, attraverso la Sua Divina Provvidenza,...

Read More »

.
Leggi Tutto

L’effetto illimitato della Torà Pubblicato il 29 Maggio, 2024

La Torà, che è la “tua vita”, porta abbondanza e benedizione anche nelle cose materiali. Quando gli Ebrei seguono la strada della Torà e dei precetti, ciò porta abbondanza di benedizioni in tutti i campi, comprese le cose materiali.


“Bechukkotài”, come lettere scolpite. Pubblicato il 28 Maggio, 2024

lettere[1]

Materia e spirito sono un’unica cosa, come sarà evidente nella Gheulà. La via per rivelare ciò, è vivere la Torà ed i suoi statuti in modo da esserne compenetrati in un’unione inscindibile, come le lettere scolpite formano un tutt’uno con la pietra stessa.


Trasformare il buio in luce Pubblicato il 27 Maggio, 2024

leone agnello

Tutte le rivelazioni del tempo futuro dipendono dal nostro comportamento e dal nostro lavoro oggi, mentre ci prepariamo per la redenzione. Già ora noi non dobbiamo rifuggire il mondo, ma servire D-O dal suo interno; così prepareremo il mondo e trasformeremo un posto basso e lontano dal Divino in una dimora per D-O benedetto.


Cambiamenti nella natura del mondo Pubblicato il 26 Maggio, 2024

Due epoche contraddistingueranno i “Giorni di Moshiach”. Inizialmente non vi sarà alcun mutamento nell’opera della creazione, mentre successivamente vi saranno innovamenti in essa, come promesso dai nostri profeti. Se lo meriteremo, tutto si condurrà nella maniera più rapida, accompagnata dai più grandi miracoli, già dall’inizio della Redenzione, e così non vi sarà separazione fra le due epoche.


Dobbiamo sempre avanzare Pubblicato il 8 Maggio, 2023

andare avanti

Sviluppando nuovi concetti nello studio della Torà, ogni Ebreo può rivelare una dimensione della Torà che è infinita e non ha limiti.


Nulla è mai perduto Pubblicato il 5 Maggio, 2023

pesach sheni

Quando noi diciamo, secondo l’insegnamento di Pèsach Shenì, che “nulla è mai perduto,” fondiamo ciò sulla base del legame essenziale che lega l’Ebreo a D-O, legame che non tiene conto del livello basso che l’individuo può aver raggiunto e consente sempre una possibilità di riparazione.