16 Iyyar 5782 - 17 May 2022 Tue

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Venerdì                                                     16 Iyàr                                                  5703

           31° giorno dell'omer

Mio padre, dopo essersi tagliato le unghie, metteva un piccolo pezzo...

Read More »

.

Una consolazione pronta da tempo Pubblicato il 3 Febbraio, 2022

La consolazione con la quale si confortò il popolo d’Israele, immerso nell’esilio dell’Egitto, fu poter vedere con i loro occhi gli alberi con i quali sarebbe stato costruito il Santuario, al tempo della loro redenzione.


Una duplice consolazione Pubblicato il 23 Luglio, 2021

Attraverso il suo servizio, l’Ebreo ha il potere di fondere insieme le due dimensioni di spiritualità e materialità, fino alla loro unione finale e definitiva, la duplice consolazione che si rivelerà col Terzo Tempio.


La consolazione della Redenzione Pubblicato il 22 Luglio, 2021

Il nostro lavoro, nell’esilio, è ciò che prepara la rivelazione del infinitezza di D-O nel mondo. Il rivelarsi dell’unione perfetta del tutto nell’Uno, Semplice ed Indivisibile, coesisterà coi particolari, che non si annulleranno. L’anticipazione di questo, D-O ce la dà, con la promessa della Sua doppia consolazione, un’allusione al ‘senza limite’ che ci aspetta. (P. Vaetchannàn)