29 Elul 5782 - 25 Sep 2022 Sun

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Mercoledì                                29 Elùl, Vigilia di Rosh HaShanà                        5703

Le Selichòt vanno recitate la mattina presto; a...

Read More »

.

Vayshlàch e Yud Tet Kislev Pubblicato il 17 Novembre, 2021

sorgente

Ogni Ebreo è importante, ogni Ebreo ha un compito. La forza e la sorgente di luce che c’è in noi, ci permette di essere gli emissari scelti ed amati da D-O, per preparare in questo mondo la Sua dimora.


“Una dimora nei mondi inferiori” Pubblicato il 16 Novembre, 2021

xxx

Per fare una dimora per D-O “nei mondi inferiori” sono necessari due aspetti, all’apparenza opposti. Innanzitutto, l’individuo deve annullarsi completamente, nella consapevolezza che egli è solo un emissario di D-O. D’altro canto, perché un individuo riesca a diffondere la luce dell’Ebraismo e ad influenzare gli altri, egli deve usare il proprio intelletto, l’opposto cioè dell’atto di annullarsi.


Ogni Ebreo è uno “shalìach” Pubblicato il 28 Ottobre, 2021

Lo scopo della nostra esistenza è una missione preziosa, che D-O ha affidato alle nostre anime, nella loro discesa qui, nel mondo materiale in un corpo fisico. La parashà di Chayèi Sarà ci offre l’opportunità di comprendere il contenuto e l’eccezionalità di questa missione.


La missione di portare Moshiach Pubblicato il 27 Ottobre, 2021

È noto che, “in ogni generazione, nasce un individuo, discendente di Yehuda, qualificato ad essere il Moshiach per Israele”, “uno che è qualificato per la sua qualità di ‘giusto’ ad essere il Redentore e, quando arriverà il momento, D-O si rivelerà a lui e lo manderà, ecc.” Ma per arrivare a quel momento qualcosa è richiesto anche da noi e cioè che da ora, ogni aspetto del nostro servizio Divino, in ogni momento della nostra vita, sia permeato dal fine di “portare i ‘giorni di Moshiach'”.