19 Av 5781 - 28 Jul 2021 Wed

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Venerdì                                                19 Menachem Av                                      5703

Coloro che pregano con quattro paia di tefillìn, seguano questa procedura:

  1. Si...

    Read More »

    .

Mordechài e Hammàn: bitùl contro arroganza Pubblicato il 25 Febbraio, 2021

Ogni Ebreo, non importa chi egli sia o quanto possa sentire della religione, possiede la qualità di abbandonarsi a D-O ed annullarsi davanti a Lui, poichè questa è una caratteristica naturale della nostra anima.


Cosa ci insegna Purim oggi Pubblicato il 24 Febbraio, 2021

L’unione del popolo Ebraico e l’orgoglio col quale esso manifesta il proprio Ebraismo è ciò che lo ha salvato in passato ed è ciò che lo porterà oggi alla sua completa Redenzione.


Lo scopo della creazione di ‘Maledetto Hammàn!’ Pubblicato il 22 Febbraio, 2021

L’enorme sete che, chi si pente e torna all’Ebraismo ed alle proprie radici (baal teshuvà), sente per la luce della santità, lo eleva fino a D-O Stesso, fino al punto dove anche il male è fatto per servire la santità e trasformarsi in bene.


Purim Pubblicato il 21 Febbraio, 2021

Se il mondo riesce a farci dimenticare la Divinità, da cui tutta l’esistenza deriva e dipende e vuole imporsi ai nostri occhi, come realtà separata e indipendente, D-O fa in modo che questa stessa realtà venga a ricordarci e a farci riconoscere Chi è il Padrone del mondo. Quando, allora, noi torniamo a rivolgerci a Lui, iniziamo a vedere come i Suoi miracoli trasformino la natura stessa, cosicchè: “Per gli Ebrei fu luce, gioia, allegria ed onore”!


La vera forza Pubblicato il 23 Dicembre, 2020

Vi è una forza che può operare solo nei limiti della natura, e vi è una forza che li sovrasta completamente. Nella Gheulà, in ogni Ebreo si rivelerà questa forza illimitata, come D-O che, unito in un’unione completa con l’Ebreo, è illimitato. Quando, però, la Gheulà non è ancora rivelata ai nostri occhi, e i limiti che il mondo pone sembrano insormontabili, può l’Ebreo scoprire in sé questa forza e superare tutti i limiti? Impariamo da Yehudà.