23 Iyyar 5784 - 31 May 2024 Fri

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Giovedì                                                      22 Iyàr                                                 5703

          37° giorno dell'omer

Una volta, in un periodo di tempo fra il 5544...

Read More »

.
Leggi Tutto

L’essenza dell’Ebreo è legata a D-O Pubblicato il 23 Febbraio, 2024

L’essenza vera dell’Ebreo è la sua anima Divina, che è una parte di D-O Stesso.


Il sigillo del Sommo Sacerdote Pubblicato il 14 Dicembre, 2023

Il candelabro rappresenta l’anima Divina, “L’anima dell’uomo è la luce di D-O” (Proverbi, 20,27). L’olio rappresenta la saggezza. Negli eventi che la festa di Chanukkà ricorda, l’atto dei Greci che “Contaminarono tutti gli olii”, rappresenta il tentativo di contaminare la saggezza Divina e di trasformarla in una saggezza umana. Ma in ogni Ebreo esiste un punto interiore di Ebraismo, l’essenza dell’anima, che resta sempre puro ed intatto.


“Segnali di fumo” Pubblicato il 22 Settembre, 2023

La teshuvà di Yom Kippùr sgorga dalla parte più profonda del nostro cuore, un livello che va completamente al di là della logica e della comprensione. Essa deriva dal rivelarsi dell’essenza stessa della propria anima, rivelazione che è resa possibile dalla teshuvà, che nasce dall’amore per D-O.


Unione sopra ogni cosa Pubblicato il 11 Giugno, 2023

The_High_Priest_in_the_Holy_of_Holies_2

L’unità è più completa quando comprende entità divergenti, ognuna con la sua propria natura. La Torà è stata data per stabilire questo tipo di pace. Non è che le differenze non debbano esistere, esse devono piuttosto fondersi in armonica sinergia. La Torà insegna che la divisione può servire uno scopo positivo, e la diversità non deve portare ad un conflitto.