27 Av 5781 - 05 Aug 2021 Thu

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Sabato                                                  27 Menachem Av                                      5703 

Benedici il Capomese Elùl. Recita l’intero libro dei Salmi la mattina presto. Giorno...

Read More »

.

Il processo che ci unisce a D-O Pubblicato il 9 Ottobre, 2020

I nostri Saggi ci dicono che gli aspetti spirituali che si trovano nascosti nelle feste di Rosh HaShanà e Yom Kippùr, si rivelano nei giorni di Succòt.


L’etròg e lo shamàsh Pubblicato il 8 Ottobre, 2020

Vi era un solo ‘etrog’ a Berdichev, quell’anno, e sarebbe stato in custodia al shamàsh della sinagoga, fino a che tutta la cittadinanza non avesse fatto la propria benedizione su di esso, durante la Festa di Succòt. Fu allora che il shamàsh progettò di…


D-O chiede: “Non separatevi” Pubblicato il 7 Ottobre, 2020

L’ultimo giorno della festa di Succòt, il Santo, benedetto Egli sia, ci trattiene un giorno in più per festeggiare ‘insieme’. L’essere ‘insieme’ più importante per D-O, però, riguarda l’unione del popolo Ebraico al suo interno, dato che questo è l’unico modo in cui esso può unirsi a D-O Stesso.


“La Sua destra mi abbraccia” Pubblicato il 6 Ottobre, 2020

Sukkah

Il legame fra l’essenza dell’Ebreo e quella di D-O si rivela nella festa di Succòt, un legame così forte da essere indistruttibile. Questo legame è come un “abbraccio” con cui D-O avvolge l’Ebreo a Succòt, ed esso si esprime nel precetto della succà.


L’unità del nostro Popolo Pubblicato il 5 Ottobre, 2020

La mizvà delle ‘quattro specie’, sulle quali si fa la benedizione, durante la Festa di Succòt, ci offre un insegnamento profondo, che ci aiuta a vivere, comprendere e valorizzare in modo diverso e nuovo il rapporto che ci lega ai nostri fratelli Ebrei.


Simchàt Beit HaShoevà Pubblicato il 4 Ottobre, 2020

Quando pensiamo che la gioia sia arrivata al suo culmine, scopriamo che esiste un livello ancora più grande, senza limite, una gioia profonda e immotivata, una gioia pura ed essenziale, che trova la sua massima espressione nella Simchàt Beit HaShoevà


La gioia particolare di Succòt Pubblicato il 1 Ottobre, 2020

raccolto 3

Il lavoro del ‘raccolto’ è un lavoro che ricorre in modo stabile nella vita dell’uomo, come è detto: “Per sei anni seminerai la tua terra e ne raccoglierai i frutti.” Il significato interiore del lavoro del raccolto dei prodotti della terra è quello di purificare tutte le cose del mondo e collegarle a D-O.


Nella Succà Pubblicato il 29 Settembre, 2020

SUKKAH_HOURS_LP

Entrando nella Succà, e ad ogni azione che noi compiamo in essa, accade all’Ebreo qualcosa del tutto speciale ed unico. Essere consapevoli di ciò, ci permetterà di vivere la nostra festa di Succòt con immensa gioia, vitalità e ricchezza spirituale.


Un’anima si è accesa Pubblicato il 17 Ottobre, 2019

mivzaim-succot

Quel passante era un Ebreo, ma pretendeva che questa realtà non gli appartenesse. Non voleva avere nulla a che fare né con la religione, né, soprattutto, con i religiosi, che solo gli stessero lontani. Eppure, dopo essere entrato nella Succà…