5 Tammuz 5782 - 04 Jul 2022 Mon

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Mercoledì                                                 4 Tamùz                                                5703

Un singolo chassìd o uno studente che dedichi il suo cuore, la sua mente e...

Read More »

.
Leggi Tutto

Moshè e Moshiach Pubblicato il 10 Febbraio, 2022

Noi dobbiamo ricordarci che vi è una “scintilla di Moshiach” in ogni Ebreo. La “scintilla di Moshiach” presente in ogni Ebreo richiama e riflette la “scintilla di Moshè” compresa in ogni Ebreo e il leader della generazione viene chiamato sia Moshè della generazione che Moshiach della generazione.


Il “Pastore di Fede” Pubblicato il 8 Febbraio, 2022

Quale fu la funzione di Moshè Rabèinu e quale fu il suo legame con il popolo Ebraico, e qual’è il compito della estensione di Moshè Rabèinu che esiste in ogni generazione, fino ad arrivare alla nostra ed al Moshè Rabèinu della nostra generazione? Il Rebbe ci accompagna nella conoscenza di questo legame fondamentale ed insostituibile, solamente attraverso il quale ci è possibile unirci a D-O.


Tezavvè; la forza di Moshè Rabèinu è la nostra forza! Pubblicato il 8 Febbraio, 2022

L’amore assoluto di Moshè per il popolo d’Israele, l’unità dell’essenza della sua anima con quella di tutti gli Ebrei, di tutte le generazioni, è ciò che ci permette di superare qualsiasi prova, rivelando la superiorità della realtà Divina nel mondo, come nostra vera ed unica realtà!


Non per ogni cosa ci dobbiamo entusiasmare Pubblicato il 7 Febbraio, 2022

L’altare, in generale, rappresenta il cuore, dove viene acceso il fuoco dell’amore per D-O.


L’ “altare” resta sempre puro Pubblicato il 6 Febbraio, 2022

machazit hashekel

L’altare è la cosa principale del Santuario ed esprime la dedizione completa a D-O, la distruzione del proprio ego nel fuoco dell’amore per D-O. Qui, in questo posto, l’impurità non ha alcun potere! L’altare simbolizza l’essenza dell’anima di ogni Ebreo, il punto interiore di Ebraismo che è in lui, che non perde mai la sua purezza.


L'”altare” resta puro per sempre Pubblicato il 25 Febbraio, 2021

Nella sua interiorità, nell’essenza della sua anima, l’Ebreo resta sempre legato a D-O