25 Iyyar 5782 - 26 May 2022 Thu

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Sabato                                                        24 Iyàr                                                 5703

                       ...

Read More »

.

Il tikùn della notte di Shavuòt Pubblicato il 26 Maggio, 2022

10 com

La Torà ci dà il potere di unire due mondi: quello spirituale e quello materiale. Per fare ciò, noi dobbiamo svolgere il nostro compito proprio qui, nel mondo materiale.


Da Shavuòt alla Gheulà Pubblicato il 25 Maggio, 2022

Quando HaShem pronunciò i Comandamenti, la Sua voce non fu fermata da nessun ostacolo. Tutta la Creazione, infatti, senza nessuna esclusione, assorbì completamente la voce di HaShem.


HaYomYom: Mercoledì, 24 Iyàr 5782 Pubblicato il 25 Maggio, 2022

Sabato                                                        24 Iyàr                                                 5703                                                                                     39° giorno dell’omer Benedici il mese di Sivàn. Recita […]


“Fare” la Festa di Shavuòt Pubblicato il 24 Maggio, 2022

shavuot

Il Giorno Festivo è indicato nella Torà come mikrà kodesh, una sacra assemblea. Il termine mikrà, secondo l’interpretazione dello Zohar, ha la connotazione di ‘convocazione’ che, in senso più profondo e spirituale, significa ‘richiamare’ il sacro, facendolo discendere e penetrare nel profano, ed elevare il profano alla santità.


Ciò che viene contato non si annulla Pubblicato il 24 Maggio, 2022

accampamento-tribù1

Scrivono i nostri Saggi che la forza inspiegabile che tiene in esistenza il popolo Ebraico è allusa nel comando impartito da D-O di contare il popolo d’Israele nel deserto.


HaYomYom: Martedì, 23 Iyàr 5782 Pubblicato il 24 Maggio, 2022

Venerdì                                                      23 Iyàr                                                 5703             38° giorno dell’omer Il declino di una persona, D-O ci salvi, inizia da una carenza nel servizio della preghiera. Tutto diventa arido e freddo. Anche una mizvà, compiuta per abitudine, diventa un peso. Ogni cosa è fatta in modo frettoloso. La persona perde il senso del piacere nello studio della […]


Si può cambiare Pubblicato il 23 Maggio, 2022

È relativamente facile abituarsi fin dall’inizio a procedere nella retta via, mentre è molto più difficile cambiare le abitudini, superare le limitazioni che si sono radicate nel passato e intraprendere una strada nuova. Con l’uscita dall’Egitto, D-O ha dato ad ogni Ebreo la forza di superare i limiti.


Anche nel deserto, noi erigiamo un Santuario a D-O Pubblicato il 23 Maggio, 2022

offerta delle donne

D-O non ha limitato le forze della santità, legandole solo a determinate condizioni. In ogni luogo dove un Ebreo arrivi, sia esso un deserto materiale o spirituale, egli ha tutta la forza e la capacità necessarie ad erigere un Santuario a D-O.


HaYomYom: Lunedì, 22 Iyàr 5782 Pubblicato il 23 Maggio, 2022

Giovedì                                                      22 Iyàr                                                 5703           37° giorno dell’omer Una volta, in un periodo di tempo fra il 5544 ed il 5547 (1784-1787), i primi chassidìm parteciparono ad un farbrenghen (incontro chassìdico) in cui il tema  discusso fu questo: Il Rebbe (l’Admòr HaZakèn) ha fatto sì che noi non siamo soli. Un tempo il Maestro – […]


La forza del mese di Sivàn Pubblicato il 22 Maggio, 2022

infinito

La Torà crea un’unione totale con il Creatore. Il valore più elevato, che è anche l’obiettivo ultimo, è quello di stabilire l’unità, escludendo ogni dualismo. L’unità, tuttavia, può essere riconosciuta come vera e provata solo quando essa continua a mantenersi e ad affermarsi tale, anche di fronte ad altre realtà che le si oppongano.