26 Tammuz 5777 - 20 Jul 2017 Thu

    Settimana di

    parashà Lech Lechà

Un Pensiero al Giorno (HaYomYom)


Giovedì                                                        26 Tamùz                                          5703 Nello studio della Torà, la persona si dedica al soggetto che desidera comprendere, ed arriva ad una....
Leggi Tutto

La grandezza di Yosèf Pubblicato il 12 January, 2017

I Padri e le tribù erano ‘pastori di greggi’, e si astenevano dalle faccende del mondo, che potevano disturbarli nel loro servizio. Yosèf, invece, era vicerè, occupato nei più disparati problemi di questo mondo, in un paese impuro come l’Egitto, eppure egli si mantenne completamente legato a D-O


Non solo ricordare, ma anche agire Pubblicato il 11 January, 2017

Nell’ordine della benedizione che Yacov Avìnu impartisce ai figli di Yosèf sembra esserci qualcosa di poco chiaro. Eppure, proprio l’apparente disaccordo fra Yacov e Yosèf sull’ordine delle benedizioni, nasconde una grande ricchezza che ci aiuta a comprendere la completezza del nostro servizio Divino.


Vita, morte e realtà Pubblicato il 10 January, 2017

Rashi, citando il Talmùd, afferma: “Yacov, nostro padre, non è morto”. Cosa si intende con ciò? In fondo, la Torà stessa descrive la ‘morte’ di Yacov e le operazioni che l’hanno seguita. Eppure, nostro padre, Yacov, è vivo!


‘Vayechì’: gli anni migliori di Yacov. Pubblicato il 9 January, 2017

Solo dove c’è Torà, può esserci la vera vita. Ed allora, anche il luogo più buio, si trasforma in una fonte di luce, e ciò, grazie al servizio dell’Ebreo.


Barzèl: ferro per distruggere o ferro per costruire? Pubblicato il 8 January, 2017

Vi è un ordine delle cose e dei valori, secondo ciò che ci appare nel tempo dell’esilio. Vi è, però, un ordine più vero, che si rivelerà con la Gheulà. Il Rebbe ci aiuta qui a scoprirlo e vederlo già oggi.


La vera vita Pubblicato il 25 December, 2015

33855[1]

La vita di Yacov fu una vita di connessione a D-O, capace di trascendere il suo ambito materiale. Egli condivise questa qualità, trasmettendola ai suoi discendenti, a tutti gli Ebrei di tutti i tempi. E la connessione alla Torà, che Yacov nutriva, è la fonte di vita per tutti i suoi discendenti in tutte le generazioni.


Sapere che la Gheulà è vicina Pubblicato il 25 December, 2015

Prima di morire, Yacov Avìnu radunò i suoi figli e parlò loro così: “Radunatevi e vi dirò quel che vi accadrà alla fine dei giorni”. In seguito, però, egli non rispettò la sua promessa di rivelare il futuro, e parlò invece d’altro. Perché?